Barriera perimetrale Pythagoras 3 Tech

  • Cias Elettronica, 2007

Pythagoras è una barriera a tripla tecnologia intelligente con analisi digitale del segnale disponibile per portate fino a 160 metri. Le differenti tecnologie impiegate permettono alla barriera di adattarsi alle dimensioni del corridoio da proteggere, evitando disturbi provenienti da recinzioni o dalla vegetazione e superando i limiti che le varie tecnologie, se utilizzate singolarmente, potrebbero avere. Le colonne ospitano una barriera a microonde digitale e due barriere ad infrarossi attivi. Per la versione a tripla tecnologia, è presente anche un doppler a microonda per la protezione delle zone d’ombra generatesi durante la fase di disqualifica dell’infrarosso. E’ possibile inoltre installare un’ulteriore barriera ad infrarossi attivi centrale con l’aggiunta di un kit bi-ottica opzionale. Il circuito di elaborazione mette le diverse tecnologie in sinergia tra loro seguendo delle “regole a logica Fuzzy”. Il segnale ricevuto viene analizzato e comparato con modelli comportamentali tipici, tramite algoritmi che stabiliscono con accurata precisione la presenza di un intruso. Il risultato è un’altissima performance di rivelazione e un numero estremamente ridotto di falsi allarmi. Sono impostabili 8 differenti scenari, che permettono di selezionare le priorità di allarme sulle diverse tecnologie nonché le funzioni anti-strisciamento e anti-scavalcamento. Le barriere Pythagoras sono dotate di un sistema di allineamento elettronico, di un sistema di regolazione dei parametri di lavoro e di un sistema di test, che semplificano le operazioni di installazione e di manutenzione, senza la necessità di utilizzare strumenti dedicati. La manutenzione inoltre, nel caso in cui la barriera sia collegata ad una linea seriale RS485, può essere eseguita anche da remoto utilizzando il software Wave-test, già impiegato per tutte gli altri dispositivi digitali Cias.

Peperosso ha introdotto una pratica apertura frontale a sportello della cover in policarbonato con film anti-UV: questa innovazione consente di ridurre drasticamente i tempi di intervento per la manutenzione in quanto non è più necessario smontare l’intero prodotto per potervi accedere, differenziando l’apparecchio da tutto ciò che attualmente propone la concorrenza. È stato inoltre studiato un sistema di anti-scavalcamento e anti-calpestio che genera un allarme tamper nel momento in cui l’intruso dovesse cercare un varco per l’interno calpestando o aggrappandosi al coperchio superiore. Questo sistema risulta innovativo perché sfrutta l’elasticità plastica del coperchio evitando allarmi impropri generati, per esempio, dall’accumularsi di neve o dallo stazionare di volatili. Il coperchio inoltre lavora in sinergia con il fondo dell’apparecchio, in quanto le estremità del prodotto sono state progettate in modo da favorire “l’effetto camino”, e cioè il continuo passaggio d’aria all’interno della colonna, che permette di evitare l’appannamento delle ottiche. L’ampia flessibilità in fatto di equipaggiamento tecnologico della colonna è stata resa possibile grazie allo sviluppo di un complesso disegno dell’estruso di alluminio che fa da schienale strutturale all’apparecchio, in grado appunto di poter alloggiare differenti standard di barriera. Tale schienale inoltre riporta posteriormente una sfaccettatura piana per un eventuale fissaggio a muro della colonna, mentre, per i più diffusi casi di installazione a terra, la colonna è dotata di una base metallica con spina di irrigidimento: in entrambe le situazioni, il fondo del prodotto prevede delle aree di pre-frattura che all’occorrenza possono venire aperte per il passaggio dei cavi. Pythagoras è disponibile in 2 versioni principali di 2 e 3 metri, o in eventuali lunghezze custom.

Torna in alto